“La voce del tempo che sembra occupare sempre piu’ spazio nelle nostre menti. Cio’ che doveva essere e non e’ stato,cio’ che avrebbe potuto essere e non e’ ancora stato,in questa salita dove ci sono sempre meno rami verso il cielo,dove piu’ cresci e meno possibilita’ ti si presentano,il tempo ti osserva,il solo pensiero ti schiaccia. Le persone cosi’ nella fretta dimenticano di amare,urlando di voler cambiare il futuro mentre si ritoccano le biografie e la storia. “Forse” e’ la versione positiva della parola “Spero”, un ipotetica dimensione chiamata Domani,quasi idolatrata a dismisura nella continua corsa tra il corpo e la scena,un Domani fatto di memo a cui ci appendiamo che sia una dimenticanza o un fallimento,che sia la speranza di cambiare le proprie aspettative o la conferma tutto rimane esattamente come prima..”Ma domani. . .” Adesso e’ l’unica eternita’,forse.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...